Logo_LAMP_02
Lampada ai miei passi è la tua parola

 

Questo sito web utilizza i cookies
Utilizziamo i cookie per assicurarci di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Se continui ad utilizzare il sito, assumiamo che tu accetti di ricevere i cookie da questo sito web

Venerdì 14 Maggio 2021

home OK Articoli
OK
Le "Rogazioni" - storia e testi
OK

 
Le rogazioni sono, secondo la tradizione, preghiere, atti di penitenza e processioni aventi lo scopo di richiedere particolari grazie o benedizioni a Dio.  
 
Il termine deriva dal latino "rogatio", che nell'antica Roma indicava una proposta di legge di iniziativa popolare.  
 
In passato si sono avute le cosiddette "Rogazioni Maggiori", il 25 aprile, e le "Rogazioni Minori", nei giorni che precedono la festa dell'Ascensione.  
 
Le Rogazioni Maggiori furono introdotte nella città di Roma da Papa Liberio (352-366) e poi furono estese a tutta la Chiesa.  
 
Le Rogazioni Minori sono attribuite a san Mamerto († 475), vescovo di Vienne, che le istituì a seguito di disastrose calamità naturali che afflissero il Delfinato. A Roma furono introdotte da Papa san Leone III (795-816).  
 
In seguito alla revisione dell’anno liturgico, voluta dal Concilio Ecumenico Vaticano II, le rogazioni maggiori sono state abolite e le minori non sono più in stretto rapporto con la solennità dell’Ascensione, ma sono ora semplicemente giorni di «pubbliche supplicazioni» indette dalla Chiesa «per le necessità degli uomini, soprattutto per i frutti della terra e il lavoro dell’uomo», e di ringraziamento al Signore per questi doni.  
 
Le preghiere collegate con le Rogazioni sono in primis le Litanie dei Santi e poi le invocazioni proprie.  
 
Qui il testo delle litanie dei santi  
 
Qui il testo delle rogazioni  
 
Questo video mostra la processione della Rogazione Maggiore nel 1958 ad Asiago  
 
 
2021-04-25
Copyright © 2018 Lampadaaimieipassi.it
mf4web_logow