Logo_LAMP_02
Lampada ai miei passi è la tua parola

 

Questo sito web utilizza i cookies
Utilizziamo i cookie per assicurarci di darti la migliore esperienza sul nostro sito web. Se continui ad utilizzare il sito, assumiamo che tu accetti di ricevere i cookie da questo sito web

Domenica 29 Novembre 2020

home OK Articoli
OK
Monumenti a gloria del mondialismo
Una nuova fase nel processo di marcatura del territorio  
 
OK

Il Georgia Guidestones

A gloria del potere

 
L'uso di erigere monumenti per affermare il proprio potere è probabilmente antico quanto l'uomo. Le nostre città pullulano di opere artistiche erette al solo scopo di magnificare il potere.  
 
Limitando lo sguardo ai monumenti eretti a partire dal XIX secolo, notiamo una caratteristica che introduce un elemento di novità: essi sono connotati da simboli, di natura esoterica, che vogliono altresì influenzare o creare una mentalità.  
 
Abbiamo già parlato delle costruzioni a forma di "Torre di Babele" (vedi qui).  
 
Qui parleremo di altre opere che non sono state costruite e poste nei luoghi di vita delle persone con uno sguardo al passato (magnificare grandi uomini appartenuti a determinati circoli) o al presente (mostrando chi comanda e chi va glorificato), bensì per preparare il futuro.  
 
Questa preparazione consiste nel comunicare messaggi che in qualche modo vengano percepiti dalle persone e agiscano in modo inavvertito a favore di una mentalità e di un progetto.  
 
L'élite al potere, quella che sogna con insistenza maniacale l'avvento del Nuovo Ordine Mondiale, mostra un desiderio (sempre meno) nascosto di inoculare, nelle masse ignare, messaggi e simboli partoriti dalla sua presunta sapienza esoterica.  
 
Non si tratta di una novità assoluta: si pensi ad esempio a come si è voluto disegnare la banconota più diffusa al mondo, il dollaro, facendone un manifesto esoterico. Consiglio a chi volesse approfondire questo tema un articolo molto completo, qui.  
 
Ma poiché mi sembra di ravvisare una accelerazione nel processo su descritto, riferirò di elementi meno recenti e di altri più vicini a noi, per fare in modo che possiate farvi un'idea in merito al tema che ho introdotto.  
OK

Il demone di Ontani

 
Di fronte alla stazione ferroviaria di Vergato (Bologna), il 7 aprile 2019 è stata posta un'opera dell'artista Luigi Ontani (una fontana con al centro una figura diabolica) per volontà del sindaco Massimo Gnudi (PD). Alcuni elementi di questa "opera d'arte" non lasciano margine all'interpretazione, dal fallo eretto alle fattezze di fauno, le zampe di caprone, le immancabili corna alle quali si aggrappa un angelo nero dotato di ali di farfalla (un riferimento al progetto "Monarch"?). In basso, ai piedi del dio Pan, un serpente. Non poteva poi mancare un omaggio al nuovo verbo genderista, con la figura di Nettuno dotato di seno prosperoso.  
OK

La fontana di Luigi Ontani a Vergato (Bologna)

OK

Il Baphomet di Detroit

 
Una statua di Satana, alta quasi 3 metri, è stata inaugurata a Detroit il 26 luglio 2015. Del complesso scultoreo fanno parte anche due bambini che guardano ammirati il demone seduto in trono. All'inaugurazione, vero rito con candele e canti, hanno partecipato centinaia di ospiti.  
 
La figura del Baphomet, con tutti i simboli annessi, si deve al disegno dell'occultista francese Eliphas Levi (1856). La statua presenta in vari elementi il motivo ricorrente della conciliazione degli opposti, uomo - bestia, maschile e femminile, e sulle braccia il motto "solve et coagula", che è un vero programma, più volte sperimentato: introdurre una crisi, una distruzione, per poi ricostruire su nuove basi, più conformi al proprio progetto.  
OK

La statua del Baphomet a Detroit

OK

Fontana di Lucifero a Madrid

 
Riporto da Wikipedia:  
La fontana dell'Angelo Caduto (in spagnolo fuente del Ángel Caído) è una fontana che si trova nel Parque del Retiro di Madrid.  
 
La particolarità della fontana è che rappresenta un diavolo. È infatti ispirata al Paradiso perduto di John Milton e rappresenta Lucifero nel momento della caduta dal Cielo. La fontana fu realizzata nel 1874 dallo scultore madrileno Ricardo Bellver, su iniziativa del duca Fernán Núñez, e venne premiata durante l'Esposizione Universale del 1878.  
 
La piazzetta in cui si trova la fontana è ad un'altezza topografica di 666 metri sul livello del mare di Alicante.  
OK

La fontana dell'Angelo Caduto ©1

OK

Il Rockefeller Center

 
Il Rockefeller Center a New York è ricco di statue e simboli con a tema il trionfo dell'uomo su Dio attraverso l'acquisizione della conoscenza.  
 
La statua di Prometeo che ruba il fuoco a Zeus e porta la luce agli uomini richiama, nella letteratura esoterica, il personaggio di Lucifero, il cui nome significa "portatore di luce".  
 
Per approfondire, leggere qui.  
OK

La statua di Prometeo presso il Rockefeller Center di New York

Su una targa campeggia un riferimento al noto versetto della Bibbia, tratto dal libro del profeta Isaia: Egli sarà giudice fra le genti e sarà arbitro fra molti popoli. Forgeranno le loro spade in vomeri, le loro lance in falci; un popolo non alzerà più la spada contro un altro popolo, non si eserciteranno più nell'arte della guerra. (Is 2,4)  
OK

La citazione dal libro di Isaia (Is 2,4)

OK

Il Georgia Guidestones

 
Nella contea di Elbert, in Georgia, negli Stati Uniti, nel 1980 venne eretto un monumento in granito dal nome "Georgia Guidestones".  
 
Il primo dato "strano" è che il committente è rimasto tuttora sconosciuto, avendo scelto di operare attraverso uno pseudonimo, R.C. Christian, nome che richiama il fondatore del gruppo occultista dei Rosacroce, Christian Rosenkreuz, vissuto nel XIV secolo.  
 
Su otto delle superfici maggiori è inciso un messaggio composto da dieci «regole» (una sorta di decalogo per una nuova era) scritte in otto lingue moderne, una per ogni superficie. Eccole:  
 
  • Mantieni l'Umanità sotto 500.000.000 in perenne equilibrio con la natura.
  • Guida saggiamente la riproduzione, migliorando salute e diversità.
  • Unisci l'Umanità con una nuova lingua viva.
  • Domina passione, fede, tradizione e tutte le cose con la sobria ragione.
  • Proteggi popoli e nazioni con giuste leggi e tribunali imparziali.
  • Lascia che tutte le nazioni si governino internamente, e risolvi le dispute esterne in un tribunale mondiale.
  • Evita leggi poco importanti e funzionari inutili.
  • Bilancia i diritti personali con i doveri sociali.
  • Apprezza verità, bellezza e amore, ricercando l'armonia con l'infinito.
  • Non essere un cancro sulla terra, lascia spazio alla natura, lascia spazio alla natura.
 
 
Alcune riflessioni su queste «regole»:  
  • Implicano il programma di sterminare circa 6,5 miliardi di esseri umani.
  • Promuovono la selezione eugenetica.
  • Aspirano alla creazione di un tribunale mondiale (di nuovo torna l'idea di Comenius, di cui abbiamo già trattato qui).
  • Richiamano il tema dell'ecologismo nella sua edizione più anti-umana, chiamando l'uomo "cancro della terra", appellativo oggi molto diffuso in alcuni circoli
 
 
C'è poi un messaggio scritto in alcune lingue antiche che recita: "Lascia che queste pietre-guida conducano a un'era della ragione". Ritorna dunque il tema della nuova era.  
 
Sotto il monumento è sigillata una "capsula del tempo", contenente messaggi, che non dev'essere aperta prima dell'anno .... : lo spazio è lasciato in bianco.  
 
Questo monumento è una delle tante prove del legame esistente fra le società segrete, le élite mondiali e il progetto per un Nuovo Ordine Mondiale.  
 
Per approfondire, si legga qui e qui (in inglese).  
OK

Alcune scritte sul monumento Georgia Guidestones

OK

L'aeroporto internazionale di Denver

 
Presso l'aeroporto internazionale di Denver, nello Stato del Colorado (USA) fanno mostra di sé molte opere, tutte connotate da una forte venatura simbolica massonica.  
 
La "Pietra Angolare" si trova nella Grande Sala (che è anche il nome del luogo di riunione dei massoni). Su di essa campeggia il simbolo della massoneria, il compasso con la lettera G al centro (da GADU, il Grande Architetto dell'Universo). Su di essa viene citata una "New World Airport Commission” cui si devono i lavori e viene spiegato che sotto la pietra è sigillata una "capsula del tempo", contenente messaggi, che non dev'essere aperta prima dell'anno 2094. Anche questa idea della "capsula del tempo" non è nuova ... (vedi sopra).  
OK

“Pietra Angolare” – ingresso aeroporto di Denver

Un cavallo rampante di colore blu, alto quasi 10 mt, con occhi che mandano bagliori rossi, dà il benvenuto a chi giunge all'aeroporto. Il titolo dell'opera è “Blue Mustang”, ma è soprannominata “Blucifer”, "Lucifero blu". Il suo autore, Luis Jiménez, morì nel 2006 schiacciato dalla testa del cavallo che stava costruendo per l'aeroporto di Denver. Il richiamo sembrerebbe esplicito ai cavalli dell'Apocalisse, che portano terrore e morte. Un cavallo è anche il simbolo della squadra di football americano dei Broncos di Denver, i cui colori sociali sono arancione, blu e bianco. Ciononostante l'opera in oggetto ha caratteri un po' inquietanti.  
OK

Il cavallo "Blucifer", Lucifero blu ©2

All'interno dell'aeroporto sono collocati quattro murales di Leo Tanguma, il cui tema è: "In pace e armonia con la Natura".  
 
Il titolo non rende l'idea del carattere fosco delle opere. Sul sito americano Vigilantcitizen.com si dà una interessante interpretazione del filo che li lega e ne giustifica i simboli, sintetizzabile nel motto "Ordo ab Chao" (Ordine dal Caos), che campeggia sul simbolo del massimo grado della Massoneria di rito scozzese.  
 
Riprendo da quel sito la spiegazione di questo motto:  
«Come in tutto il resto della massoneria, il motto "Ordo ab Chao" ha diversi significati, che vanno dalle nebulose azioni metafisiche all'ingegneria sociale concreta. Su una scala più ampia, questo motto è la ricetta definitiva per un drastico cambiamento nella società:  
 
  • 1) Un evento provoca caos e panico
  • 2) Emerge una soluzione per far avanzare l'agenda dell'élite
  • 3) La società cambia senza resistenza.
 
 
Al giorno d'oggi, l'obiettivo finale dell'élite è quello di creare un governo globale che controlli le risorse del mondo mantenendo le masse sottomesse e monitorate attraverso tattiche di stato di polizia. Le "soluzioni" all'attuale crisi del virus rappresentano grandi passi in quella direzione.  
 
Ecco perché accolgono con favore questi momenti di caos. Sono opportunità. Mentre le masse soffrono e si indeboliscono, l'élite guadagna potere e controllo».  
 
Veniamo all'analisi dei murales, che riportiamo qui sotto.  
 
Nel primo murale che analizziamo, le immagini ci riportano i segni di una natura calpestata, con animali morti o imprigionati, in un quadro di morte e pianto, mentre una foresta viene devastata dal fuoco. Sullo sfondo una città con colori che indicano un alto grado di inquinamento. Tre bare contengono tre persone appartenenti a tre etnie diverse, africana, nativa americana ed europea. La bambina europea ha con sé i simboli della stella di David e il crocifisso. Rappresenta forse la morte anche di queste religioni?  
 
Nel secondo murale c'è la figura di un militare, dotato di maschera antigas (a protezione da un attacco chimico o batteriologico ... o virale?) che infilza una colomba (simbolo di pace). In un quadro di devastazione generale, con case in rovina, una lunga fila di persone in cammino. In primo piano una donna piange un bambino morto che porta fra le braccia. In basso una lettera con le parole scritte da Hama Herchenberg, un ragazzino di 14 anni morto il 18 dicembre 1943 nel campo di concentramento di Auschiwitz.  
 
Nel terzo murale tutti i bambini che aspirano ad una nuova era di pace portano armi avvolte dalle bandiere di tutte le nazioni verso il centro della scena, dove un bambino tedesco, con un martello, batte su una spada per trasformarla in aratro, secondo la nota citazione biblica tratta dal libro del profeta Isaia che abbiamo già incontrato al Rockefeller Center. A terra giace il militare con la maschera che abbiamo incontrato nel murale precedente. Due colombe che simboleggiano la pace sono accanto a lui. Il fatto che insieme con la "cessione" delle spade (affinché siano trasformate in vomeri) vengono portate anche le bandiere, sembra indicare una rinuncia alle proprie identità nazionali. Il motivo per cui ad operare questa trasformazione sia un bambino tedesco potrebbe indicare un riferimento agli Illuminati di Baviera (XVIII sec.).  
 
Nel quarto murale, il "lieto fine": tutti i popoli si ritrovano uniti in contemplazione intorno ad una pianta luminosa (come un idolo pagano); al centro della pianta un fiore e dentro il fiore un angelo di luce (vi dice niente?).  
 
Dunque, partendo dalla situazione illustrata dal primo murale, il messaggio è che sarebbe "necessaria" la violenza di una guerra (batteriologica? virale?) per giungere ad una nuova era di pace e di armonia con la natura. Appunto: "Ordo ab Chao".  
OK

Leo Tanguma - Peace and Harmony with Nature ©3

OK

Leo Tanguma - Peace and Harmony with Nature "Fotografia fornita per gentile concessione dell'aeroporto internazionale di Denver"

OK

Leo Tanguma - Peace and Harmony with Nature "Fotografia fornita per gentile concessione dell'aeroporto internazionale di Denver"

OK

Leo Tanguma - Peace and Harmony with Nature "Fotografia fornita per gentile concessione dell'aeroporto internazionale di Denver"

OK

La hall della Bank of America

 
Nella hall della sede della Banca d'America a Charlotte, North Carolina (USA), campeggiano dipinti di Benjamin Long, realizzati nel 1992 e connotati da un simbolismo molto marcato.  
 
Il pittore era affascinato dall'antica filosofia orientale chiamata "Shingon", focalizzata sulla credenza nei tre attributi dell'umanità: corpo, parola e mente.  
 
I dipinti sviluppano le idee di "pianificazione / conoscenza", "caos / creatività", "mente / conoscenza".  
 
Il primo tema viene svolto nel riquadro a destra. Un gruppo di persone, vestite da uomini di affari, introducono il tema della pianificazione, del progetto. Sono riprodotte delle scale che rappresentano il percorso ascensionale verso l'illuminazione. E' presente una piramide, simbolo assai ricorrente nel mondo massonico, che vuole richiamare l'idea della perfezione. Il gruppo di persone indica un ragazzo posto al centro della scena, i cui piedi sono posti ad angolo retto, in accordo con l'iniziazione rituale massonica. Il ragazzo calpesta un pavimento a scacchi, tipico delle sale dei templi massonici. Un albero in fiamme richiama il roveto ardente, nella teofania che vede protagonista Mosè sul monte Oreb; tale simbolo ricorre anche nei rituali massonici. Accanto all'albero un uomo che medita. Una ragazza che balla, costretta entro figure geometriche, sembra muoversi come una marionetta: è immagine dell'uomo comune, soggetto alle forze dell'élite illuminata. Nel cielo, un sole nero, simbolo occultistico molto evidente. In alchimia il sole nero costituisce il primo passo della Grande Opera, che termina con la trasformazione della materia grezza in oro puro.  
 
Il secondo tema, "caos / creatività", nel secondo pannello, viene svolto assemblando diverse figure: in basso diverse figure che comunicano immagini di caos e conflitto, persone che manifestano per strada, un personaggio che porta una maschera anti-contagio da radioattività o altro agente tossico, un militare, una religiosa, un vescovo. In totale contrasto con questa scena, in alto, un cerchio di fuoco con sei figure nude che volteggiano in aria. Questo cerchio richiama l'idea del sole, ed il colore rosso richiama il tema del crepuscolo, il termine di una fase.  
 
Per il terzo tema, "mente / conoscenza", Long ha voluto rappresentare una costruzione edile. Una fila di operai regge pale, che possono impugnate come spade e stendardi. In cima, un altro lavoratore tiene in alto una pala mentre guarda in lontananza verso una figura addormentata sulla collina. Questo quadro rappresenta il compimento finale, il lavoro compiuto.  
OK

OK

OK

OK

OK

 
2020-06-25
 
Immagini e Copyrights
1 La fontana dell'Angelo Caduto ( © Thermos - Licenza CC BY-SA 2.5 )  
2 Il cavallo "Blucifer", Lucifero blu ( © Mike Sinko - Licenza CC-BY 2.0 )  
3 Leo Tanguma - Peace and Harmony with Nature ( © Mark Frauenfelder - Licenza CC by-nc-sa 2.0 )  
 
Nota: Le immagini sono tagliate e ridimensionate solo se consentito dalle norme previste  
Copyright © 2018 Lampadaaimieipassi.it
mf4web_logow